Russo: "In due anni inseriremo 2600 operatori sanitari"

"Le assunzioni potranno essere fatte - ha spiegato Russo - perchè abbiamo centrato gli obiettivi del piano di rientro: questo governo ha ereditato un debito di 600 milioni nel settore e quest'anno si chiuderà con soli 96 milioni di debito"

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Tra due anni saranno inseriti nel  sistema sanitario siciliano 2.600 operatori socio-sanitari che  affiancheranno gli infermieri nell'assistenza. È quanto ha  affermato oggi l'assessore regionale alla Sanità, Massimo  Russo, intervenendo alla conclusione del convegno su  «L'evoluzione della Pubblica amministrazione e la professione  infermieristica» organizzato dall'Ipasvi di Palermo (collegio  degli infermieri) a Città del mare a Terrasini.    


«Le assunzioni potranno essere fatte - ha spiegato Russo -  perchè abbiamo centrato gli obiettivi del piano di rientro:  questo governo ha ereditato un debito di 600 milioni nel settore  e quest'anno si chiuderà con soli 96 milioni di debito che  sarebbero stati meno, circa 47 milioni, se quattro dirigenti non  avessero sforato i tetti di spesa. Così facendo adesso abbiamo  i conti in ordine e tra un paio di anni, quando si inizieranno a  riassorbire gli esuberi, potremo fare i concorsi e assumere gli  operatori». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati