Mafia, Spatuzza ammesso a programma protezione

La decisione sull'ex boss di Brancaccio è stata presa dalla commissione del ministero dell'Interno, presieduta dal sottosegretario Alfredo Mantovano, arriva dopo che il Tar aveva annullato quanto stabilito dalla stessa un anno fa

PALERMO. Gaspare Spatuzza, ex capomafia di  Brancaccio, è stato ammesso al programma di protezione del  Viminale per i collaboratori di giustizia. La decisione della  commissione del ministero dell'Interno, presieduta dal  sottosegretario Alfredo Mantovano, arriva dopo che il Tar aveva  annullato la precedente decisione della commissione che un anno  fa aveva negato a Spatuzza il programma di protezione.  


L'ammissione al programma di protezione arriva dopo l'esame  della sentenza del Tar e i nuovi pareri espressi dalle procure  interessate(Firenze, Caltanissetta e Palermo). Spatuzza ha  iniziato a collaborare con la giustizia nell'estate del 2008. Ha  parlato delle stragi del '92 e dei presunti rapporti del boss  Graviano con Marcello Dell'Utri e Berlusconi. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati