Mazara, bene confiscato alla mafia sarà sede del commissariato

MAZARA DEL VALLO. A Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, un immobile confiscato alla criminalità organizzata, in via Emanuele Sansone diventerà sede del commissariato di pubblica sicurezza. L'edificio - che il Programma operativo nazionale 'sicurezza per lo sviluppo-obiettivo convergenza 2007/2013 sosterra' con un finanziamento di 2.150 mila euro - è costituito da due corpi di fabbrica collegati, complessivamente di 4 mila mq Oggi è in stato di completo abbandono.
Il Pon sicurezza, attraverso l'obiettivo operativo 2.5, favorisce il reinserimento nel circuito legale dei beni confiscati finanziandone la ristrutturazione. Nello stesso obiettivo operativo rientra un altro progetto che prevede il recupero di un'attività agricola produttiva e la sistemazione di un fabbricato rurale in contrada Campana Cusa, nel comune di Campobello di Mazara. Per questo intervento il Pon sicurezza ha messo a disposizione 233mila euro. Si tratta di un terreno di più di 5 mila mq coltivato ad uliveto. Nel bene verrà svolta attività agricola (in particolare coltivazione di ulivi, ortaggi e agrumi) volta al recupero sociale e al reinserimento di categorie a rischio: tossicodipendenti, alcooldipendenti, soggetti con disagio familiare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati