Lagalla sindaco di Palermo? Frenata del Pdl: nessuna candidatura

Il coordinatore regionale, Giuseppe Castiglione, mette a tacere il dibattito nato dopo le dichiarazioni del rettore. "Il partito non ha indicato alcun candidato. Non sarà una scelta di vertice, ma il frutto di un'ampia consultazione con tutti gli iscritti"

PALERMO. “Il Pdl non ha ancora scelto il suo candidato sindaco”. Con queste parole, Giuseppe Castiglione, coordinatore regionale del Pdl, mette a tacere il dibattito nato dopo le dichiarazioni di qualche giorno fa sull’eventuale candidatura a sindaco di Palermo del rettore Roberto Lagalla. “Ho sono svolto un ragionamento che riguarda la città. Evidenziando la necessità che nasca un progetto capace di andare oltre i partiti e coinvolgendo la società civile. – ha dichiarato il rettore – Ma io né ho proposto la mia candidatura né qualcuno me l’ha chiesta”.
Tuttavia, nel lungo comunicato diramato, Castiglione non cita mai il rettore: “La scelta del candidato sindaco non potrà prescindere da un pieno coinvolgimento del mondo delle professioni e dell'associazionismo, delle categorie produttive ed imprenditoriali. Non potrà quindi essere una scelta di vertice, ma il frutto di una consultazione ampia e reale con tutti gli iscritti”, scrive il coordinatore regionale. Sembra, inoltre, secondo fonti autorevoli, che anche il segretario Angelino Alfano e il presidente del Senato, Renato Schifani, non abbiamo visto di buon occhio l'esternazione precoce e non tempestiva del Magnifico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati