"Taglio di 40 onorevoli", la nuova proposta del deputato del Pd

Dopo due bocciature in commissione del suo disegno di legge che riduce il numero dei parlamentari da 90 a 70, il deputato regionale Giovanni Barbagallo ci riprova presentando un nuovo testo di legge che prevede il taglio di 40 scranni destinati agli onorevoli

PALERMO. Dopo due bocciature in commissione del suo disegno di legge che riduce il numero dei parlamentari da 90 a 70, il deputato regionale Giovanni Barbagallo (Pd) ci riprova presentando un nuovo testo di legge che prevede il taglio di 40 scranni destinati agli onorevoli. "Ho presentato un nuovo disegno di legge - dice - poiché, anche alla luce delle decisioni assunte dal governo nazionale, l'approvazione di un disegno di legge-voto non è più
rinviabile. Sarebbe sbagliatissimo impugnare il decreto Tremonti nella parte che riguarda la riduzione dei consiglieri regionali. Invocare l'autonomia per evitare di ridurre i deputati regionali significherebbe sfidare il buon senso in una regione che ha l'indice più alto di povertà in Italia". Barbagallo sottolinea che si tratta di un disegno di legge costituzionale che deve essere approvato, oltre che dall'Ars, anche dal Camera e Senato in doppia lettura. "Siamo quasi alla fine della legislatura - osserva - e potrebbero non esserci più i tempi per l'approvazione definitiva, ma sarebbe un bel segnale di inversione di tendenza se almeno venisse approvato dall'Ars. Se i consiglieri regionali venissero ridotti soltanto nelle regioni a statuto ordinario si dimostrerebbe che la Sicilia è una zona franca nella quale la classe dirigente non è in grado di fare sacrifici".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati