Caos rosanero, Sogliano verso l'addio

La miccia è stata accesa nel pieno dell’ultimo pomeriggio del calciomercato. Intorno alle 17, infatti, si è verificato un acceso diverbio tra l’ex direttore sportivo del Varese e il presidente Zamparini

PALERMO. È caos nell’area tecnica del Palermo. Pioli è un allenatore che c’è, ma che in realtà non c’è. E potrebbe dire addio tra poco anche il direttore sportivo del club rosanero, Sean Sogliano.
La miccia è stata accesa nel pieno dell’ultimo pomeriggio del calciomercato. Intorno alle 17, infatti, si è verificato un acceso diverbio tra l’ex direttore sportivo del Varese e il presidente Zamparini. Sogliano, arrivato a Palermo dopo aver firmato un contratto triennale (cosa mai avvenuta per un ds nell’era Zamparini), rivendica una certa indipendenza che non sembra esserci stata. A dimostrazione di ciò, il ruolo da protagonisti che hanno avuto l’amministratore delegato dei rosa, Rinaldo Sagramola e l’osservatore, Luca Cattani. Proprio in queste trattative, Sogliano è stato relegato, invece, in una posizione marginale. Il neo ds, presentandosi alla stampa, ha sempre manifestato l’idea di portare avanti le sue idee e di non volere fare certo il burattino del presidente che si porta a casa in silenzio lo stipendio di tre anni. A questo punto, è probabile che Sogliano vorrà delle garanzie in questo senso, altrimenti la soluzione potrebbe essere rappresentata dalle dimissioni. La confusione regna sovrana a Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati