Mondiali, il lato bello dell'atletica