Caltanissetta, prova a uccidere la moglie dandole fuoco

Arrestato dalla polizia Michele Fortunato, 50 anni. La donna è stata salvata: aveva gli abiti pieni di alcol

CALTANISSETTA. Avrebbe tentato di uccidere la moglie, versandole addosso del liquido infiammabile, al culmine di una lite scoppiata nel loro appartamento. La donna, però, è stata salvata dalla polizia che ha bloccato Michele Fortunato, cinquant'anni, impiegato amministrativo nel carcere di San Cataldo (Cl), che teneva in mano due accendisigari e una bottiglia di alcol.  L'episodio è avvenuto ieri sera, nella periferia nord di Caltanissetta, in via Mario Gori. La donna, B.L., 41 anni, casalinga, è stata trovata dagli agenti davanti al portone di casa con gli abiti intrisi di alcol. Il marito ha tentato di scagliarsi anche contro i poliziotti, giunti in suo soccorso, ma é stato arrestato in flagranza del reato di tentato omicidio. La moglie, che aveva anche contusioni e graffi in tutto il corpo, è stata trasportata nell'ospedale Sant'Elia. Fortunato é stato trasferito nel carcere di Caltanissetta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati