Maggioranza, vertice con Lombardo ma il Pd manca

Presenti alla riunione esponenti del Terzo polo, tra cui il senatore Giovanni Pistorio (Mpa), il deputato e coordinatore di Fli in Sicilia Carmelo Briguglio e alcuni deputati regionali in rappresentanza di Udc e Alleati per la Sicilia

PALERMO. Si è svolto a Palazzo d'Orleans il vertice di maggioranza convocato dal governatore Raffaele Lombardo per fare il punto sulla situazione politica in Sicilia e sulle conseguenze per l'isola della manovra finanziaria al vaglio del governo Berlusconi. Presenti alla riunione esponenti del Terzo polo, tra cui il senatore Giovanni Pistorio (Mpa), il deputato e coordinatore di Fli in Sicilia Carmelo Briguglio e alcuni deputati regionali in rappresentanza di Udc e Alleati per la Sicilia. Assente il Pd.
Impatto della manovra finanziaria nazionale sulla Sicilia, riforme da varare all'Assemblea regionale a partire dalla sostituzione delle Province regionali con i liberi Consorzi e i temi politici posti dal Pd agli alleati che sostengono l'esecutivo. Sono gli argomenti al centro della riunione convocata dal governatore Raffaele Lombardo, in corso a Palazzo d'Orleans.
Alla riunione non è presente il Pd, mentre partecipano esponenti dei partiti del Terzo polo. A spiegare questa assenza é stato lo stesso Lombardo, conversando con i giornalisti in una pausa dei lavori. "Il Pd ha chiesto al Terzo polo una posizione unitaria su alcuni temi politici: alleanze, durata della legislatura e primarie - dice Lombardo -. Questo vertice servirà a discutere di questi argomenti sui quali i partiti del Terzo polo finora hanno espresso idee un po' diverse. Il confronto col Pd ci sarà presto". All'incontro di oggi ne seguirà un altro tra una decina di giorni.
"Alcuni esponenti politici sono assenti perché ancora in vacanza: chi in Scozia, chi a Stromboli o a Copenaghen - sottolinea il governatore - Sarà opportuno, dopo la riunione di oggi, convocare un altro vertice". Sui temi posti dal Pd, Lombardo, che rispondendo ai gironalisti spiega di non avere fatto lui gli inviti per il vertice di oggi e di avere appreso solo ieri sera che alcuni esponenti non avrbebero potuto partecipare perché in vacanza, afferma: "Non ho posizioni preconcette". Neanche sulla richiesta di porre fine alla legislatura con un anno di anticipo il governatore alza barricate: "Spetta a chi sostiene questa maggioranza ragionare e confrontarsi. Io non dico di no a priori a nessuna idea e proposta".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati