Ustionato operaio della raffineria di Gela

Salvatore Cauchi, di 25 anni, è rimasto ustionato da un getto di vapore. I medici gli hanno riscontrato ferite di primo e di secondo grado sul 36% della superficie corporea. Due le indagini aperte sull'episodio

GELA. Infortunio sul lavoro alla Raffineria di Gela. Un operatore dell'impianto Cocking 2 dello stabilimento dell'Eni, Salvatore Cauchi, di 25 anni, è rimasto ustionato da un getto di vapore fuoruscito dalla flangia di uno scambiatore di calore sul quale si stava intervenendo per effettuare lavori di manutenzione.
Soccorso e trasportato nell'ospedale "Vittorio Emanuele" di Gela, l'operaio (assunto da poco più di due anni) è stato medicato e trasferito al centro Grandi ustionati dell'ospedale "Cannizzaro" di Catania con una prognosi di 30 giorni. I medici gli hanno riscontrato ustioni di primo e di secondo grado al torace, alle braccia e alle gambe, per il 36% della superficie corporea.
Due le indagini aperte sull'episodio: una dall'ispettorato del lavoro, l'altra dalla direzione della raffineria, i cui dirigenti intendono accertare come mai sia stata aperta una apparecchiatura risultata ancora sotto pressione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati