Esplosione in cucina, ustionato migrante nell’Agrigentino

SANTO STEFANO DI QUISQUINA. Un extracomunitario di 24 anni, originario del Bangladesh, è rimasto gravemente ferito per un'esplosione avvenuta, stanotte, nella cucina dell'azienda agricola in cui viveva a Santo Stefano Quisquina (AG). L'immigrato era ospite, assieme ad altri 45 richiedenti asilo politico, della cooperativa Misericordia che aveva preso in affitto i locali dell'azienda. Lo scoppio che ha investito in pieno l'uomo è avvenuto alle tre circa. Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco di Agrigento. L'immigrato dopo un primo ricovero all'ospedale "San Giovanni di Dio" è stato trasferito al reparto Grandi ustioni dell'ospedale Civico di Palermo dove i medici gli hanno diagnosticato ustioni sul 65 per cento del corpo. Sul fatto indagano i carabinieri.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati