La manovra siciliana in 9 punti

VIA DUE DIPARTIMENTI
Prevista la chiusura dell’Agenzia per l’impiego e l’Azienda foreste

BOSCHI E COSTE
Cessione ai privati di boschi e coste. Ma solo se sarà garantito l’impiego dei 29 mila forestali: in cambio la Regione darà un contributo.

ENTI AGRICOLI
I consorzi di ricerca, l’Istituto per l’incremento ippico, l’Esa, la stazione sperimentale per la granicoltura e l’Istituto sperimentale zootecnico verranno chiusi.

CONSORZI DI BONIFICA
Verranno ridotti da 11 a 2.

CONSORZI ITTICI
I consorzi di ripopolamento ittico verranno ridotti: un successivo decreto stabilirà il numero.

ENTI PARCO
Aboliti i comitati tecnico-scientifici: le funzioni passano al consiglio regionale per la protezione del patrimonio.

CIRCOSCRIZIONI
Verranno abolite tutte le circoscrizioni: le funzioni ritornano ai Comuni.

COMUNI
Accorpamento delle funzioni principali in gruppi di piccoli Comuni limitrofi. Stop alla costituzione di società nei centri con meno di 30 mila abitanti.

AFFITTI
La Regione imporrà una revisione dei canoni per l’affitto dei palazzi sede di ufficio: si punta a un taglio del 15%, altrimenti non verrà rinnovato il contratto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati