Tentano rapina travestiti da donna: due arresti nel Messinese

In carcere sono finiti Carmelo Abbate, 20 anni, e Filippo Parisi, 21 anni. Il colpo ai danni della Banca Carige di Barcellona Pozzo di Gotto

Sicilia, Cronaca

MESSINA. Tailleur elegante, borsa, parrucca e un prosperoso seno finto: in apparenza due formose signore, in realtà due rapinatori. I due banditi hanno preferito al classico passamontagna un fantasioso travestimento che però non ha consentito loro di farla franca: entrambi sono stati arrestati per il tentativo di rapina alla Banca Carige di Barcellona Pozzo di Gotto fatto il 29 luglio.
In carcere sono finiti Carmelo Abbate, 20 anni, e Filippo Parisi, 21 anni. Le videocamere di sorveglianza dell'istituto di credito li hanno ripresi mentre, travestiti da donne, a braccetto, come due vecchie amiche, entravano in banca. Tutto normale fin quando Parisi ha tentato di scavalcare il vetro della cassa centrale senza riuscirci perchè la barriera è venuta giù per il peso eccessivo della finta donna.
L'altro rapinatore, intanto, per spaventare impiegati e clienti ha messo a soqquadro le scrivanie spaccando un pc.
Innervosito per non essere riuscito ad aprire i cassetti e prendere i soldi uno dei due poi ha spinto e picchiato un impiegato disabile che l'aveva pregato di lasciarlo andare. I rapinatori sono fuggiti a mani vuote su un motorino.
La polizia chiamata dal direttore della banca, anche sulla base delle testimonianze dei presenti e dei precedenti dei due ragazzi, ha subito concentrato le indagini su Parisi e Abbate. I sospetti sono stati confermati dalle impronte lasciate dai rapinatori che sono stati arrestati su ordine del gip Maria Rita Gregorio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati