Sequestrato un immobile nel Messinese

MESSINA. Una ristoratrice messinese non ha dichiarato un reddito per oltre 3 mln di euro e la Guardia di Finanza le ha sequestrato un immobile del valore di 200 mila euro a garanzia di un'imposta evasa di oltre 206mila euro per il 2009. Il sequestro «per equivalente», è stato disposto dal Gip del Tribunale di Messina. La ristoratrice, pur rilasciando ai clienti le ricevute fiscali non aveva presentato per gli anni 2008 e 2009 i modelli delle dichiarazioni sia ai fini delle imposte sui redditi sia per l' Iva. L'attività dei finanzieri ha fatto emergere che la ditta di ristorazione aveva omesso di dichiarare l'intero ammontare dei redditi derivanti dal suo lavoro giornaliero, permettendo di recuperare 3 mln e trecento mila euro di redditi in nero, 100 mila ai fini Irap per gli anni 2008 e 2009 e oltre a 500 mila euro di ricavi non registrati per il 2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati