La svendita in casa rosanero

Sessanta giocatori sotto contratto alla partenza del ritiro di Malles. Adesso, poco più della metà. Intanto continua la trattativa per Amauri, al quale è interessata anche la Fiorentina

PALERMO. Sessanta giocatori sotto contratto alla partenza del ritiro di Malles. Adesso, poco più della metà. E da qui alla conclusione del mercato, altri dieci-dodici elementi partiranno. Lo «scoglio» dello sfoltimento della mastodontica rosa con cui il Palermo ha iniziato la stagione è stato superato. O se ancora non lo è stato, poco ci manca. E di questo bisogna dare merito al lavoro del ds Sogliano. È riuscito, fino ad ora, nella parte più difficile del lavoro del direttore sportivo. Perché se acquistare è roba alla portata di tutti, non è altrettanto semplice riuscire a piazzare i giocatori in esubero con stipendi anche gonfi. Tutto è cominciato con le cessioni al Torino di Glik e Darmian, poi i tanti giovani (Maltese, Adamo, Romeo, Davì, Laribi, Cappelletti e Terranova). Via anche elementi della rosa della scorsa stagione che non avevano convinto pienamente come Carrozzieri, Garcia, Kasami e Kurtic. Poi le partenze di Munari, Guana e Çani. Quindi le cessioni più «spinose» di Goian, Sirigu e Pastore oltre a quella praticamente conclusa di Bovo alla Fiorentina. «A Palermo fare questo tipo di lavoro è più facile, c'è tanta visibilità - afferma Sogliano, commentando il suo lavoro -. Era fondamentale ridurre al minimo la rosa per creare un buon gruppo, senza giocatori scontenti».
Dell'«esercito» di giocatori sotto contratto ad inizio stagione ormai rimangono in pochi. Oltre a Prestia e Martinez che saranno aggregati alla Primavera, ci sono giovani del vivaio reduci da esperienze in prestito come Ingrassia, Velardi e Pitarresi, altri fuori progetto come Melinte, Rubinho, Succi, Budan e Andelkovic. «Ma nel giro di quindici giorni anche questi giocatori verranno ceduti», dice Sogliano. Le cessioni più difficili sono quelle di Budan e Rubinho. «Hanno entrambi un alto ingaggio. La cessione di Rubinho per adesso è congelata - rivela Sogliano - in attesa di prendere un portiere. Budan ha capito di doversi ridurre lo stipendio per poter continuare a giocare». Per il croato c'è un discorso aperto con il Verona. Sogliano e il collega scaligero Gibellini si vedranno nei prossimi giorni per trattare sulla base di un prestito in cui il Palermo pagherà parte dell'ingaggio. Ha molto mercato anche Succi ma l'attaccante «viene da infortunio, se fosse stato al top sarebbe già andato via da tempo - sostiene Sogliano -. Per lui si arriverà agli ultimi giorni di mercato».
Proprio Succi potrebbe essere inserito in una trattativa con il Brescia per arrivare al greco Kone. Potrebbero poi salutare Palermo anche Labrin e Milanovic, entrambi extracomunitari. Di sicuro partirà Labrin (Spagna) ma Sogliano ha aperto anche alla cessione di Milanovic: «È inutile che occupino i posti da extracomunitari se rimarranno in tribuna. Se fossero comunitari potremmo anche pensare di tenerli, ma è più giusto che uno o e entrambi vadano a fare esperienza». Posto da extracomunitario che potrebbe essere del brasiliano Arouca.
Una volta sistemate le cessioni, si aprirà la caccia ad Amauri. Per l'italo-brasiliano tutto sembra in stand by, ma il Palermo è in agguato. Novità si avranno nei prossimi giorni, quando Gilardino potrebbe finire al Genoa e la Fiorentina si ritroverebbe senza un centravanti. Che potrebbe essere proprio Amauri (offerto ai viola dalla Juve come contropartita per Vargas) o Maxi Lopez. Il Palermo comunque sa che, se si arriverà alle ultime ore, sarà in vantaggio. Perché Amauri vuole a tutti i costi Palermo. «No comment» dell'agente di Cassani, Tiberio Cavalleri, sull'interesse della Fiorentina per il terzino. Nel corso della trattativa per Bovo, i viola avrebbero già chiesto informazioni sul difensore. Dall’Argentina invece rimbalza di un interesse del Palermo per Montillo, trequartista argentino che gioca nel Cruzeiro. A centrocampo è vivo l’interesse per Cigarini del Napoli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati