Maxi sequestro di ombrelloni nel Viterbese

VITERBO. Circa duecento tra ombrelloni, lettini e sdraio lasciate dai bagnanti nelle spiagge libere per 'occupare' il posto, sono stati sequestrati dalla polizia di Tarquinia, in provincia di Viterbo, e dalla Capitaneria di Porto.     L'operazione è scattata dopo le numerose segnalazioni dei bagnanti che la mattina presto già trovavano le spiagge libere occupate da ombrelloni e stradio lasciate dalla sera prima o, addirittura, da alcuni giorni. L'ordinanza comunale in materia di demanio vieta di lasciare nelle spiagge libere qualsiasi attrezzatura oltre il tramonto.  Molti turisti hanno applaudito l'intervento. I proprietari degli oggetti, se individuati, rischiano fino a 200 euro di sanzione amministrativa. Il materiale, invece, passato il periodo previsto dalla legge, prima verrà confiscato e poi smaltito in discarica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati