Juve, c'è ancora tanto da lavorare

I bianconeri pareggiano 0 a 0 con il Betis Siviglia nell'amichevole disputata a Salerno. L'intesa tra i reparti è da migliore, ma ci sono dei segnali positivi

SALERNO. Finisce 0-0 l'amichevole tra Juventus e Betis di Siviglia, disputata questa sera all'Arechi di Salerno. Nel primo tempo, Conte schiera in difesa Lichtsteiner e De Ceglie esterni con Bonucci e Barzagli coppia centrale. A centrocampo l'allenatore salentino punta su Marchisio e Pirlo, mentre gli esterni alti sono Krasic e Pasquato. Matri e Vucinic le due punte.    Quello di Conte è un 4-4-2 tradizionale, con Krasic e Pasquato alti in fase di attacco. Gli spagnoli, più avanti nella preparazione, mettono in difficoltà la Juventus in più di una occasione, specie con l'esterno sinistro Montero, che almeno in un paio di circostanze mette i brividi alla difesa juventina.


I bianconeri si cercano, ma spesso non si trovano, evidenziando uno scollamento tra i reparti dovuto ad una preparazione ancora approssimativa. L'unico tiro nello specchio della porta, è di Pasquato, che impegna in una difficile deviazione in angolo il portiere andaluso Nacho.    Nella ripresa, comincia la girandola delle sostituzioni. Escono Buffon, Matri e Vucinic, ancora alla ricerca di una intesa. Entrano Storari, Iaquinta e Del Piero, il cui ingresso é segnato da un boato dei 25mila dell'Arechi, e ancora Pazienza, Ruggiero e Sorensen. Ma la musica non cambia, nonostante un paio di buone occasioni per i bianconeri, una in particolare al 21' con Del Piero che, appena entrato, impegna in angolo il portiere spagnolo. Finisce a reti bianche un'amichevole che è servita a Conte per verificare lo stato di salute della squadra.     Per il tecnico bianconero c'é ancora da lavorare, in previsione della prima di campionato ad Udine passando per il Trofeo Berlusconi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati