La Regione: stop agli elicotteri turistici sulle Eolie

Secondo una nota inviata dal dirigente generale del Dipartimento ambiente: “Sono dannosi per ambiente e fauna”. Un provvedimento che ha già scatenato alcune proteste

LIPARI. Eolie off limits agli elicotteri turistici perché 'dannosi' per l'ambiente. E' quanto si deduce dalla nota inviata dal dirigente generale del Dipartimento regionale ambiente Giovanni Arnone ai quattro Comuni eoliani e al prefetto di Messina, per sottolineare la "non sostenibilità ambientale dell'attività di sorvolo per finalità turistiche all'interno del perimetro marino e terrestre dell'arcipelago delle isole Eolie", poiché provoca "disturbo alla fauna selvatica e alla biocenosi (la comunità delle specie di un ecosistema, ndr) delle sette isole, con particolare riferimento alle specie e agli ecosistemi tutelati".
Ciò significherebbe niente più turisti in volo per le Eolie in estate. Idem d'inverno, quando gli elicotteri non potrebbero essere usati nemmeno dagli eoliani in caso di arcipelago isolato per maltempo.
La nota ha scatenato alcune proteste. Contrario alla novità anche Francesco Megna, vice presidente del Consiglio comunale di Lipari: "Ancora una volta le legittime istanze del territorio vengono sacrificate sull'altare di una pseudo tutela ambientale che non tiene minimamente conto delle peculiarità territoriali e delle legittime istanze della comunità". E ha evidenziato che "nessuna possibilità di deroga è stata contemplata a eccezione, si spera, dei mezzi di protezione civile, emergenza e pronto soccorso", ricordando infine che "nei giorni scorsi il presidente dell'Osservatorio parlamentare del turismo Pierluigi Mantini aveva chiesto di realizzare un'aviosuperficie per collegamenti aerei per avvicinare le Eolie al resto d'Italia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati