Borsa, Europa "nervosa": in calo banche e alimentare

Tra i singoli titoli i peggiori sono Tenaris (-3,17%), Intesa SanPaolo (-2,98%), Stm (-2,45%), Saipem (-2,32%), Banco Popolare (-2,74%)

Sicilia, Economia

MILANO. Borse nervose e volatili nonostante i provvedimenti sulle vendite allo scoperto imposti dalle principali Autorità di vigilanza in Europa. L'obiettivo era quello di raffreddare la volatilità, ma in apertura di scambi gli indici appaiono ancora schizofrenici. Tra i più venduti ancora i bancari (-1,17%), costruzioni (-2%) e l'alimentare (-2,19%), che finora si era salvato dalla bufera ma su cui pesa il report negativo di Nomura.
La banca di investimenti ha sottoposto a un personale 'stress test' Nestlé e Unilever, indicando la possibilità di cali fino al 20% in uno scenario di crescita zero dei mercati europei. La prima cede l'1% e la seconda lo 0,83 per cento.
Visione negativa anche su Danone che in Borsa stamattina cede il 2 per cento.
Tra le banche in evidenza il calo di Banco Popolare (-4,85%), SocGen che lascia il 2,6%, Credit Agricole il 2,27%, Banco Popular Espanol (-2,39%), Bbva il 2,99 per cento.
Di seguito, gli indici dei titoli guida delle principali borse europee.

- LONDRA -0,29%
- PARIGI +1,17%
- FRANCOFORTE -0,66%
- MADRID -1,63%
- MILANO -1,06%
- AMSTERDAM -0,80%
- STOCCOLMA +0,20%
- ZURIGO -0,21%

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati