Corrao, suo assassino tenta suicidio in carcere

Saiful Islam, il badante 21enne del Bangladesh, che ha confessato di avere ucciso domenica scorsa l'ex senatore del Pci, ha tentato di battere più volte la testa contro un cancello, ma è stato fermato

GIBELLINA. Saiful Islam, il badante 21enne del Bangladesh, che ha confessato di avere ucciso domenica scorsa l'ex senatore del Pci, Ludovico Corrao, oggi ha tentato di suicidarsi nel carcere di Marsala, dove è rinchiuso da domenica notte.     Il giovane ha tentato di battere più volte la testa contro un cancello, ma non è riuscito nel proprio intento, per via dell'intervento tempestivo degli agenti penitenziari, che lo sorvegliano costantemente. Sempre nel pomeriggio, il Gip del Tribunale di Marsala ha convalidato l'arresto di Saiful Islam.


A Gibellina, intanto, è tutto pronto per i funerali del senatore Corrao, che saranno celebrati alle 10 di domani, nella chiesa Madre, dal vescovo di Mazara del Vallo, Domenico Mogavero.  Corrao è stato sgozzato domenica scorsa, mentre si trovava nel Baglio delle Case Di Stefano, sede della Fondazione Orestiadi, a Gibellina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati