Palermo terra di conquista

Dal mese di luglio dopo aver preso come guida tecnica il signor Pioli e venduto Pastore e Sirigu, il Palermo viene spazzato dal Thun senza che abbia nulla da recriminare, passando dalla difesa a tre a quella a quattro per ben due volte. Ora due sono le cose o il signor Pioli deve accontentare il suo presidente, oppure mastica poco di calcio, “opto” per la prima. Non si può cambiare e riproporre ciò che poco prima si era ripudiato fallendo là dove avevano fatto cilecca Cosmi e qualche volta il grande Delio Rossi.
Parlando di calciomercato, stiamo assistendo alla gara dei grossi club per l’acquisto dei vari Bovo, Cassani, Bacinovic, Pinilla, Hernandez, Nocerino, tanto per restare allo zoccolo duro della squadra, mentre per i giocatori acquistati dal Palermo sono quasi tutti sconosciuti. Di che cosa abbia bisogno urgentemente il Palermo è evidente: un portiere, un centrocampista, una punta di vero peso. E’ inutile che Zamparini dica che l’organico è completo perché cosi si scende nell’inferno della B.
Zamparini se non riesci a copia De Laurentis cerca di imitarlo.

Francesco Nuzzo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati