Omicidio Corrao: interrogato il giovane fermato

I carabinieri stanno interrogando nella caserma di Gibellina Saiful Islam, il ragazzo di 21 anni originario del Bangladesh che questa mattina avrebbe ucciso a coltellate l'ex parlamentare del Pci. Gli inquirenti ritengono che il delitto sia maturato nell'ambito di contrasti di natura personale o economica, ma non escludono al momento alcuna pista

GIBELLINA. I carabinieri stanno interrogando nella caserma di Gibellina Saiful Islam, il giovane di 21 anni originario del Bangladesh che questa mattina avrebbe ucciso a coltellate l'ex parlamentare del Pci, Ludovico Corrao. L'extracomunitario lavorava come assistente di Corrao presso la Fondazione Orestiadi, dove è avvenuto il delitto. E' stato lo stesso assassino ad avvertire per telefono di quanto era accaduto i carabinieri e il segretario della Fondazione, Michele La Tona. Gli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica di Marsala Giacomo Brandini, stanno cercando di ricostruire la dinamica e il movente dell'uccisione. Saiful Islam da circa due anni svolgeva le mansioni di badante e collaboratore dell'anziano ex parlamentare. Gli inquirenti ritengono che il delitto sia maturato nell'ambito di contrasti di natura personale o economica, ma non escludono al momento alcuna pista.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati