Crisi, taglio al rating Usa: persa la tripla A

ROMA. Standard & Poor's taglia il rating agli Usa: la prima economia al mondo perde la 'Tripla A', il massimo livello di affidabilità creditizia, che diventa 'AA+'. In un comunicato, Standard & Poor's ha motivato la decisione con "rischi politici" che a suo avviso corrono gli Stati Uniti. L'outlook, spiega l'agenzia di rating, è negativo e, quindi, un altro taglio potrebbe maturare nell'arco dei prossimi 12 o 18 mesi in mancanza di "correzioni solide".     La decisione dell'agenzia di rating era nell'aria da tempo, nonostante l'accordo sul tetto del debito degli Stati Uniti faticosamente raggiunto e divenuto legge martedì scorso.     E proprio il clima di confusione e tensione fra leader repubblicani e democratici al Congresso che ha preceduto l'accordo sul tetto del debito avrebbe indotto S&P al downgrade dalla AAA, il massimo, alla AA+.    E' la prima volta nella Storia che gli Usa si vedono ridurre il grado di affidabilità che ora è inferiore a quello della Germania, della Francia o del Canada.     S&P ha affermato che dopo le elezioni presidenziali del 2012 il peso del debito potrebbe essere ancora maggiore e quindi sono necessari maggiori aggiustamenti fiscali

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati