Ars, approvata la legge su formazione e credito d'imposta

La manovra da 165 milioni è stata varata per consentire la copertura finanziaria delle due norme dopo il via libera dell'aula all'assestamento di bilancio, permettendo così l'utilizzo dell'avanzo pari a circa 600 milioni di euro

PALERMO. L'Ars ha approvato all'unanimità (57 voti a favore) la legge che stanzia 165 milioni per la formazione professionale (45 mln) e per il credito d'imposta per gli investimenti (120 mln).
La legge è stata varata per consentire la copertura finanziaria delle due norme dopo il via libera dell'aula all'assestamento di bilancio, permettendo così l'utilizzo dell'avanzo pari a circa 600 milioni di euro.    
Dopo il voto, il presidente dell'Ars, Francesco Cascio, ha comunicato che la prossima seduta si terrà il 13 settembre, alle 16, con all'ordine del giorno interrogazioni alla rubrica "Infrastrutture e mobilità".     
Con la seduta di ieri, l'Ars chiude per la pausa estiva. Oggi a Palazzo dei Normanni è in programma la tradizionale cerimonia di consegna del ventaglio al presidente del parlamento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati