Napoli, catturato il latitante "Sasà" Equabile

NAPOLI. Lo hanno stanato e bloccato mentre era in villeggiatura. Stava dormendo in una villetta vicino al mare a Marotta (Pesaro Urbino), ospite del cognato.
I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Napoli Centro hanno così catturato il latitante Salvatore Equabile, detto "Sasà" 29 anni, di Napoli, della zona dei Quartieri Spagnoli, già noto alle forze dell'ordine per rapina e armi, ritenuto elemento di spicco del clan Terracciano, nipote di Salvatore Terracciano, detto 'O'Nironé capo dell'omonimo clan, attualmente detenuto.    
L'uomo era latitante dal 2006 ed era sfuggito prima a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, poi alla condanna in contumacia, del 19 marzo dell'anno scorso, a 10 anni e 6 mesi di reclusione e al pagamento di 2.400 euro di multa che gli erano stati inflitti per associazione a delinquere di stampo camorristico ed estorsione aggravata.    
Equabile non era armato ed aveva con se un documento falso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati