Colto da malore mentre nuotava: morto il poeta Maggiore

L'artista si è sentito male mentre era in acqua. A nulla sono valsi i tentativi di salvarlo del bagnino del Lido di Santa Flavia. Sul posto sono intervenuti polizia e capitaneria di porto

SANTA FLAVIA. Un bagnante è morto, ieri mattina, nel mare di Santa Flavia. Pietro Maggiore di 81 anni, poeta bagherese, è stato colto da malore mentre si trovava in acqua nei pressi del lido la Navicella. Il bagnino del lido è stato il primo a soccorrere il poeta. Poi è intervenuta la polizia e gli uomini della Capitaneria di Porto coordinati dal comandante di Porticello Silviamaria Malagrinò. Sul posto sono intervenuti i medici del 118 che hanno tentato di rianimarlo senza riuscirci. Il poeta bagherese stava nuotando nella costa di Santa Flavia, quando attorno alle 10 si è sentito male. Subito sono scattati i soccorsi. Ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare. Pietro Maggiore era molto conosciuto a Bagheria. Era nato l'8 novembre del 1930 a Bagheria dove risiede e vive da sempre. Fin da piccolo era stato attratto dalla poesia. Laureato in giurisprudenza non ha mai abbandonato la passione per l'agricoltura né trascurato l'amore per la poesia e la tradizione. Negli anni della maturità si infiamma del fuoco della lingua dialettale che egli adotta pienamente reputandola più congeniale al suo temperamento. La sua prima poesia siciliana, «ciuri amurisi» l'ha scritta l'8 novembre del 54. Ha pubblicato una sola raccolta di poesie «Azzurru» del 1986 che ospita ventitrè poesie del periodo 1982 - 1984. Molte altre poesie sono state pubblicate da giornali, periodici e antologie varie. Il binomio «Ignazio Buttitta - Pietro Maggiore» ha mietuto successi per diversi anni nelle piazze, teatri e scuole della Sicilia - Calabria - Puglia - Campania - Lombardia. Tra le poesia anche un inno a Bagheria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati