Polacco ucciso a Siracusa: fermato connazionale

SIRACUSA. Sembrava fosse una morte verificatasi per cause naturali, ma il sospetto che alcune ecchimosi sul corpo di Pawel Piotrowski, operaio polacco, potessero essere il frutto in un'aggressione c'era. Adesso i carabinieri della compagnia di Augusta hanno fermato un connazionale della vittima Jarostaw Witkonski, 44 anni, con l'accusa di omicidio.    La vicenda risale alla scorsa settimana e si è verificata ad Augusta. Pawel Piotrowski, da otto anni nel Siracusano dove ha lavorato prima come addetto in un autolavaggio e poi presso un banco di frutta e verdura, è stato trovato morto da alcuni connazionali che vivevano con lui nel centro storico di Augusta. Nei giorni scorsi è stata effettuata l'autopsia che ha confermato i primi sospetti dei carabinieri e cioé che la morte non sia dipesa da cause naturali

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati