Carcasse d'auto a Palermo, presto bando del Comune

PALERMO. Circa duemila accertamenti sono stati condotti dalla polizia municipale di Palermo, da gennaio a luglio di quest'anno, su veicoli abbandonati in città e secondo le stime del comando di via dogali, sono circa 300 le procedure definite, che autorizzano la rimozione dei mezzi: tutti ancora per strada, da rimuovere. "La procedura prevista dalla legge è complessa e lunga - dice il commissario Gaetano Alba, responsabile del reparto auto abbandonate della polizia municipale - Il nostro compito è risalire al proprietario di questi veicoli e procedere entro 90 giorni alla notifica del verbale di rimozione del mezzo, se entro 60 giorni non provvede, viene disposta la rimozione coatta e fino ad allora i mezzi restano per strada". "E' il Comune a occuparsi della rimozione tramite l'Amia - aggiunge - che ha alcune convezioni con alcune ditte specializzate". "Per sette mesi, nel 2010 il servizio è stato sospeso - aggiunge - perché è scaduta la convenzione con le ditte, poi é stata ripristinata, per questo si è creato dell' arretrato". Da Amia, la società che si occupa della raccolta dei rifiuti, precisano che non si è verificata alcuna interruzione del servizio di rimozione lo scorso anno e che lo stesso è gestito direttamente dalla società. Dal Comune fanno sapere, che è stato predisposto un bando per l'affidamento a privati della gestione del servizio di rimozione dei veicoli, che prevede il trasporto presso aree autorizzate dalla Prefettura. "Sarà pubblicato al massimo tra due settimane - assicura l'assessore comunale all'ambiente Marianna Caronia - chi si aggiudicherà la gestione del servizio, dovrà trasportare a proprie spese i mezzi presso i centri di raccolta autorizzati e iscritti in un albo speciale della Prefettura". " E' chiaro che l'attività di Amia si andrà riducendo - aggiunge - Le vetture stazioneranno in queste zone per tutta la durata della procedura. Se il privato, come prevede la legge, richiede il mezzo, pagherà solo la custodia. Il Comune, poi, ha anche individuato - conclude - un'area in via Beato Angelico, che potrà ospitare 30 vetture".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati