Vertice Lombardo-capigruppo, manovra in bilico

L'esecutivo potrebbe accantonare l'idea di portare avanti il progetto e procedere ad alcuni tagli per via ammistrativa, per esempio per auto blu o consulenze

PALERMO. Si profila un cambio di strategia del governo sull'ipotesi di manovra correttiva dopo l'incontro che c'é stato oggi tra il presidente della Regione Raffaele Lombardo e i capigruppo della maggioranza.
L'esecutivo potrebbe accantonare l'idea di varare la manovra e procedere ad alcuni tagli per via ammistrativa, per esempio per quanto riguarda le auto blu o le consulenze. In tale senso Lombardo avrebbe fatto propria la proposta del capogruppo del Pd Antonello Cracolici e condivisa dal resto della maggioranza, che ha suggerito di intervenire sui saldi di bilancio nel caso in cui ci siano minori entrate e quindi agire in via amministrativa. Rispetto alle norme per lo sviluppo che il governo avrebbe voluto inserire nella manovra correttiva, Cracolici ha proposto di metterle all'interno della finanziaria 2012 chiedendo al governatore di presentarla a settembre, alla ripresa dei lavori parlamentari. Per sopprerire alle minori entrate già per quest'anno dovute alla manovra del governo Berlusconi, l'esecutivo Lombardo potrebbe procedere attraverso l'assestamento di bilancio e il rendiconto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati