Bari, rimprovera automobilista: donna presa a calci

BARI. Ha rimproverato un automobilista che andava a velocità sostenuta e per questo una donna, una trentenne incinta da poche settimane, è stata aggredita e presa a calci dall'uomo, un 26/enne che è stato arrestato dai carabinieri per lesioni personali e minaccia aggravata. L'episodio è avvenuto ieri sera in via Punzi, a Gravina in Puglia, nel barese. L'arrestato è Vito Capriolo, già noto alle forze dell'ordine.     Il giovane era alla guida della sua auto e stava sfrecciando in via Punzi quando si è imbattuto nella donna che lo ha rimproverato per la velocità con cui procedeva. Il 26enne ha reagito bloccando l'auto. Sceso dalla vettura ha prima minacciato la donna con una piccola zappa e poi le ha sferrato un calcio al basso ventre e, successivamente, in altre parti del corpo. Alcuni passanti hanno chiamato i carabinieri che, giunti sul posto, hanno bloccato l'automobilista. L'intervento ha scongiurato possibili conseguenze ancora più gravi. La donna, soccorsa in ospedale, è stata dimessa con una prognosi di cinque giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati