Sicilia, Cronaca

Fincantieri, revocato lo sciopero: gli operai tornano a lavoro

Dopo dieci giorni di protesta ai cantieri navali di Palermo gli operai sono scesi dai tetti della fabbrica e dalla gru. Domani arriverà la nuova commessa: una petroliera Edison

PALERMO. Revocato lo sciopero alla Fincantieri di Palermo. Dopo dieci giorni di proteste, gli operai sono scesi dai tetti della fabbrica e dalla gru per tornare al lavoro a conclusione dell'assemblea di stamattina nel corso della quale i sindacalisti di Fim Fiom e Uilm hanno riferito che domani arriverà una nuova commessa che dovrebbe dare lavoro per i prossimi sette mesi; si tratta di una petroliera della Edison che deve essere trasformata.
"E' una vittoria dei lavoratori e del sindacato - dice Francesco Foti, delegato della Fiom-Cgil - Senza questa prova di forza a fine luglio saremmo rimasti senza commesse e dunque la produzione si sarebbe fermata, con gli operai tutti in cassa integrazione. Invece, grazie alla lotta dei lavoratori siamo riusciti a ottenere nuovi carichi di lavoro. Oggi è una bella giornata di festa". La notizia dell'imminente arrivo a Palermo della petroliera era stata comunicata ieri sera dai dirigenti della Fincantieri ai sindacati durante una riunione convocata d'urgenza. L'azienda, secondo quanto riferiscono i sindacati, sarebbe in trattativa per acquisire altre due navi da un armatore italiano da fare riparare nel cantiere di Palermo.
I dettagli della commessa Edison e delle altre trattative saranno discussi domani nella riunione convocata dal Prefetto, Umberto Postiglione. "Chiediamo che alla riunione partecipi l'amministratore delegato Giuseppe Bono", dice Francesco Foti della Fiom. In concomitanza con la ripresa dell'attività, è giunto in cantiere l'assessore regionale alle Attività produttive, Marco Venturi, che sta visitando la fabbrica per constatare di persona le condizioni dei bacini che saranno ristrutturati con fondi stanziati dalla Regione e che erano stati messi in dubbio dopo le notizie che lo stabilimento rischiava di rimanere senza commesse.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati