Coppa America, finale Paraguay-Uruguay

La nazionale “guarani” supera ai rigori il Venezuela ancora grazie alla freddezza del portiere Villar. Si giocherà il titolo senza aver mai vinto una partita

MENDOZA. Saranno  Paraguay ed Uruguay a disputare la finale della Coppa America che si terrà domenica prossima nello stadio Monumental di Buenos Aires. La nazionale 'guarani', senza mai vincere, sovrastata nei quarti dal Brasile e ieri in semifinale dal Venezuela, è rimasta in vita nel torneo grazie solo ai calci di rigore e ad un portiere gigante come Justo Villar, protagonista ieri come contro la 'Selecao'. Finale incandescente poi, con una maxi-rissa scoppiata tra il corpo tecnico ed i giocatori di entrambe le squadre al termine della serie di rigori risoltasi grazie alla decisiva parata di Villar su Lucero. Entrambe le squadre si sono presentate in campo con lo stesso sistema tattico, un classico 4-4-2 che preannunciava una partita equilibrata e combattuta in tutte le zone del campo.
La partita si è trascinata senza gol ai tempi supplementari dove però si è improvvisamente svegliato il Venezuela. Al 3' Nicolas Fedor ha colpito in pieno la traversa su colpo di testa, ed al 5' è stato Juan Fernando Arango a stampare sulla traversa una potente punizione dalla distanza. Il Paraguay, probabilmente esausto dopo aver sofferto 120 minuti di terrore con il Brasile solo tre giorni fa, è rimasto palesemente senza forze, ed è stato sovrastato dalla 'vinotinto' durante tutti e 30 i minuti extra, riuscendo però a portare la partita un'altra volta ai rigori. E ancora una volta in questa istanza è stato il piccolo Villar a farsi gigante, bloccando il rigore calciato da Franklin Lucera e consentendo ai suoi di approdare alla finale del torneo senza aver mai ottenuto una vittoria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati