Miccichè: "Lombardo? Persona inaffidabile"

Il leader di Forza del Sud: "La confusione che c'è in Sicilia rispecchia la maggioranza dell'attuale governo. Meglio per noi che si voti un anno prima della naturale scadenza"

PALERMO. "Raffaele Lombardo è una persona inaffidabile: la confusione che c'é in Sicilia rispecchia in pieno la maggioranza che sostiene l'attuale governo. Se è vero che c'é la possibilità che si voti un anno prima della scadenza naturale della legislatura ne siamo felici, sarebbe meglio per la Sicilia". Così il leader di Forza del Sud e sottosegretario alla Presidenza, Gianfranco Micciché, conversando con l'ANSA sulla situazione politica in Sicilia e sugli eventuali sviluppi.    Sull'ipotesi di alleanza tra Terzo polo e Pd, Micciché taglia corto: "Noi sicuramente non staremo mai insieme al Pd". Poi smentisce un ritorno di fiamma tra lui e Lombardo, come aveva ipotizzato qualche settimana fa il governatore siciliano parlando di scambio di "messaggini e messaggeri" con l'ex alleato.


"Non ci sono mai stati contatti tra me e lui - chiosa Micciché - Io non ho mai ricevuto ne messaggeri né messaggini". "Il ministro Tremonti sta sbagliando nella gestione dei Fas. Proprio questa vicenda rappresenta uno dei motivi principali che mi hanno indotto a uscire dal PdL". Per Micciché "é imbarazzante il livello di attenzione che il governo ha nei confronti del Sud. E' vero, ci devono dare i Fas - aggiunge - ma è anche vero che la Sicilia quando non spende i soldi che già possiede concede alibi al governo e al ministero: basta tirare fuori qualche tabella per dimostrarlo. "La politica agricola non sta funzionando. L'agricoltura nel Sud è in ginocchio, purtroppo siamo succubi della Lega nord che è riuscita a ottenere i Fas per coprire lo sforamento delle quote latte di mille allevatori padani mentre il Mezzogiorno si sente abbandonato - dice Miccichè - Ho ascoltato le rivendicazioni degli agricoltori secondo cui l'ultimo decreto concede più al Nord rispetto al Sud - aggiunge  - Credo che abbiano ragione, mi sono impegnato a occuparmi della vicenda. Bisogna che qualcuno si dia da fare per trasferire a Roma le voci del Sud".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati