Scoperto cimitero di mafia nel Messinese

I resti sono stati trovati nella zona di Patti dai vigili del fuoco su indicazione della Procura distrettuale antimafia di Messina. Sarebbe stato rinvenuto il corpo di Carmelo Grasso, ucciso nel 1995

MESSINA. I vigili del fuoco hanno scoperto su indicazione della Procura distrettuale antimafia di Messina il terzo cimitero della mafia barcellonese tra Patti e la frazione di Braidi a Montalbano Elicona, nella zona tirrenica del messinese. Sarebbero stati trovati i resti di Carmelo Grasso ucciso il 9 aprile '95 a 18 anni per contrasti nati per lo spaccio di droga all'interno del clan barcellonese. Lo riferisce 'La Gazzetta del Sud'. Il luogo della sepoltura è stato indicato da Santo Gullo, esponente del clan di Barcellona Pozzo di Gotto e diventato ora un collaboratore di giustizia. Gullo si è anche autoaccusato dell'omicidio che avrebbe compiuto insieme ad altri tre complici Nino Calderone, Nunziato Siracusa e Carmelo Triscari Barberi. Proprio quest'ultimo è stato poi ucciso a sua volta e continuano le ricerche del suo cadavere in un altro cimitero della mafia tra Tripi e Basicò.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati