La figlia di Giaccone potrà tornare a lavoro

La dottoressa Milly riprenderà il suo posto all'ospedale Villa Sofia di Palermo. A deciderlo l'azienda, che ha firmato una delibera con la quale la donna rientrerà in servizio lunedì prossimo

Sicilia, Cronaca

PALERMO. La dottoressa Milly Giaccone potrà tornare al suo posto di lavoro nell'ospedale Villa Sofia di Palermo. L'azienda ospedaliera ha infatti firmato la delibera con la quale la figlia di Paolo Giaccone, medico legale ucciso dalla mafia, rientrerà in servizio da lunedì prossimo. La dirigente medico di Villa Sofia, era andata in pensione anticipata usufruendo dei benefici per i parenti delle vittime della lotta alla mafia.


Ma l'istituto previdenziale Inpdap aveva bloccato la pratica facendo distinzione tra vittime della mafia e vittime del terrorismo mafioso. Solo a queste ultime sarebbe spettato il beneficio. L'azienda ospedaliera rimane quindi, su questo punto, in attesa di risposte dalla Prefettura che ha chiesto chiarimento al ministero dell'Interno ma intanto ha riassunto la dottoressa. "Siamo contenti di poter riaccogliere la dottoressa Milly Giaccone - ha detto il direttore generale dell'ospedale, Salvatore Di Rosa - E' una vicenda che abbiamo seguito con estrema attenzione fin dall'inizio".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati