Sicilia, Cronaca

Su Facebook la pagina di chi vuole "Totò Riina libero"

Oltre duecento “fan” che vorrebbero la sua scarcerazione. Commenti e video pubblicati quasi ogni giorno sulla bacheca. Qualcuno sogna di incontrarlo e propone referendum a sostegno del boss

PALERMO. "Certi affari complicati non si possono risolvere con la democrazia", “Salvatore Riina libero” e ancora “No al 41 bis”. Sono le frasi-slogan che compaiono nella pagina Facebook dedicata a coloro che sognano la liberazione del Capo dei capi: Totò Riina appunto. Oltre duecento  “fan” che vorrebbero la sua scarcerazione: la pagina “Totò Riina Libero” piace a 246 persone. Ma sono i commenti, i video e i messaggi lasciati sulla bacheca a destare maggiore sconcerto.
C’è chi scrive quasi quotidianamente, proponendo perfino di organizzare una manifestazione di sostegno al boss e anche un referendum per la libertà di “zio Totò”. “Deve tornare in libertà! Libero, lo vogliamo a Palermo. Quando c'era lui si stava bene, mangiavano tutti, no ora che si muore di fame” si legge scorrendo la pagina, oppure “zio Totò ti vorrei incontrare, è il mio sogno da anni” scrive una ragazza. “Anche il mio. Io amo totò, è il mio idolo. Voglio liberarlo e incontrarlo” le fa eco un altro giovane. E poi ancora video e filmati sul maxiprocesso, interviste a Luciano Liggio, le deposizioni di altri pentiti e di boss mafiosi.
Ritengono Riina innocente, mentre i veri colpevoli sarebbero i politici: “lu zu totò era un modesto contadino e i politici corrotti si devono solo vergognare! Borsellino aveva capito tutto, che dietro non c'era solo Riina ma uno ben piu' grosso di lui! uno che non beccheranno mai perché ha troppi soldi”. Secondo i frequentatori di questa pagina, infatti, Riina sarebbe stato solo un capro espiatorio: “il parafulmine per qualcuno che ora sta....”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati