Bankitalia: in alto i tassi sui mutui

Il rilevamento si riferisce al mese di maggio: l'aumento al 3,39 per cento dal 3,29 per cento di aprile. I finanziamenti alle imprese erogati nel mese sono diminuiti di 5 punti base rispetto al mese precedente

Sicilia, Economia

ROMA. A maggio, i tassi sui finanziamenti alle imprese erogati nel mese sono diminuiti di 5 punti base rispetto al mese precedente, al 2,96 per cento. E' quanto rileva la Banca d'Italia nel supplemento al bollettino statistico moneta e banche secondo cui sono aumentati i tassi di interesse sui prestiti erogati alle famiglie produttrici (4,48 per cento dal 4,26 per cento di aprile.
In particolare, segnala via Nazionale, per quanto riguarda i finanziamenti alle imprese la diminuzione è guidata dall'andamento dei prestiti di importo superiore a 1 milione di euro (2,59 per cento dal 2,69 per cento del mese precedente). Al contrario, sono aumentati i tassi sui prestiti di importo inferiore a tale soglia (3,65 per cento dal 3,57 per cento di aprile).
Sempre a maggio sono aumentati i tassi di interesse sui prestiti erogati alle famiglie produttrici (4,48 per cento dal 4,26 per cento di aprile). I tassi di interesse, comprensivi di spese accessorie (Taeg), sui mutui per l'acquisto di abitazione erogati nel mese sono aumentati al 3,39 per cento dal 3,29 per cento di aprile; l'aumento è guidato dal comparto a tasso variabile (2,77 dal 2,68 di aprile) mentre la componente a tasso fisso è rimasta stabile al 4,84 per cento. I tassi sulle nuove erogazioni di credito al consumo sono aumentati all'8,92 per cento dall'8,84 per cento di aprile. I tassi passivi sui depositi in essere sono cresciuti allo 0,86 per cento dallo 0,78 per cento in aprile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati