Minacce di morte a dei cronisti per articoli sulla Curia di Trapani

TRAPANI. Minacce di morte per due giornalisti: Gianfranco Criscenti, collaboratore da Trapani del Giornale di Sicilia e dell'Agenzia Ansa, e Giuseppe Pipitone, della rivista "I quaderni de L'Ora". In una lettera anonima, indirizzata a Criscenti e recapitata alla redazione di Trapani del Giornale di Sicilia, l'anonimo intima ai cronisti di "lasciare in pace mons. Micciché (vescovo di Trapani ndr)".     Il riferimento è agli articoli pubblicati in questi giorni sull'inchiesta della procura relativa a un presunto ammanco di un milione di euro da parte di alcune onlus gestite dalla Curia. Anche per questo motivo il Vaticano avrebbe deciso di inviare il vescovo di Mazara del Vallo Domenico Mogavero, come visitatore apostolico nella diocesi trapanese. Una sorta di "ispezione". Un clima reso ancora più avvelenato dall'invio alle redazione dei giornali di alcuni anonimi sulla curia e di una presunta lettera di "raccomandazione" a Luigi Bisignani, con firma e timbro del vescovo, che monsignor Micciché ha denunciato alla magistratura come un "falso".           Nel messaggio di minacce recapitato alla redazione del Giornale di Sicilia si fa anche riferimento indiretto al giornalista che si è occupato della vicenda su "Il Fatto Quotidiano", Giuseppe Lo Bianco.     L'intimidazione è stata denunciata alla polizia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati