Travolto da un furgone, muore dopo 13 giorni

E' deceduto al termine di una lunga agonia Salvatore Dragna, 79 anni, che era rimasto gravemente ferito in un incidente in via Roccella a Palermo

PALERMO. Non ce l'ha fatta. E' morto dopo tredici giorni di agonia. Salvatore Dragna, di settantanove anni, era rimasto gravemente ferito in un incidente avvenuto in via Gustavo Roccella il 23 giugno scorso. 
La vittima stava attraversando la strada quando è stato investito da un furgone. E da quella mattina non si è più ripreso: aveva riportato traumi in varie parti del corpo. E ieri il triste epilogo: Salvatore Dragna è deceduto al reparto di neurochirurgia del Civico. La salma è stata, quindi, trasferita alla camera mortuaria per le formalità di rito. Salvatore Dragna abitava al civico 12 di via Vincenzo Barone, a poca distanza dal luogo dell'incidente.
La tragedia era avvenuta intorno alle 9. In quel momento Salvatore Dragna era in via Gustavo Roccella nei pressi del civico 52. Stava attraversando la strada quando è stato investito dal furgone. A causa dell'urto, il pedone è stato catapultato a terra riportando traumi in varie parti del corpo, in particolare alla testa e al torace. E' stato lanciato l'allarme ed è stato trasportato all’ospedale Civico dove è stato sottoposto ad una serie di accertamenti clinici e ricoverato con la prognosi riservata. Qui i medici hanno tentato sino all'ultimo per cercare di strapparlo alla morte, ma è stato tutto vano. Ieri intorno alle 7.15 Salvatore Dragna è deceduto per arresto cardio-circolatorio.
Intanto vanno avanti le indagini dei vigili dell'infortunistica diretti dal comandante Serafino Di Peri e coordinati dai commissari Francesco Di Stefano e Carmelo Pinsino. Gli investigatori in particolare sono al lavoro per accertare se il pensionato stesse attraversando sulle strisce pedonali. Non si arresta, dunque, la scia di sangue sulle strade della città: ventidue i morti dall'inizio dell'anno, in media una vittima ogni dieci giorni. L'ultimo incidente mortale si era registrato proprio il giorno in cui Salvatore Dragna era finito in ospedale.  Quella stessa mattina, intorno alle 7.20, Giuseppe Faraone, di sessantatrè anni, era in sella alla sua moto e stava percorrendo via Duca degli Abruzzi quando nei pressi della Città dei Ragazzi, ha perso il controllo del mezzo e si è schiantato contro il marciapiede. 
Era stato trasportato all’ospedale di Villa Sofia dove è morto poco dopo. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati