Pioli e la sua sfida meravigliosa

E' stato presentato a Bussolengo il nuovo allenatore del Palermo che si è detto entusiasta della nuova avventura. Su Zamparini: "Mi piace perchè è diretto"

Sicilia, Qui Palermo

PALERMO. "Per me il Palermo rappresenta una sfida meravigliosa, che arriva nel momento giusto. Il mio Palermo sarà propositivo, un mix di entusiasmo e talento, che andrà sempre in cerca del bel gioco". Sono state queste le prime parole di Stefano Pioli da allenatore dei rosanero, nella conferenza stampa di Bussolengo (Verona), dove oggi si è radunata la squadra. "Il rapporto con Zamparini? Il presidente mi piace, perché é diretto: tutti i nostri dialoghi saranno finalizzati al bene del Palermo - ha aggiunto -. Ho fra le mani una squadra con giocatori particolari, forti, non so ancora come la metterò in campo. Dipende da tante cose. Miccoli? Deve capire che è un giocatore importante per il Palermo".  "La squadra - ha aggiunto - dovrà essere completa in ogni reparto, con me non ci saranno gerarchie. Il fantasma di Rossi non mi fa paura, perché credo nel mio lavoro. Se mi piacerebbe allenare Pastore? Certo che si. E' un ragazzo dotato di grandissimo talento: giocatori come lui, inseriti in un certo contesto, aiutano a vincere le partite".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati