Mineo, spinge novantenne dalla finestra e lo uccide

Tragedia in una casa di cure. A compiere il gesto un pensionato di 78 anni con problemi neurologici. L'uomo è accusato di omicidio volontario, in corso accertamenti sui sistemi di sicurezza della struttura

MINEO. Un pensionato di 78 anni con problemi neurologici, Antonino Calderaro, ha ucciso la notte scorsa un novantenne, Salvatore Iacobello, lanciandolo dal balcone della casa di riposo di Mineo, nel Catanese, dove erano entrambi accuditi.
La vittima, che ha riportato un politrauma, é morto nell'ospedale di Caltagirone. L'omicida è stato arrestato dai carabinieri. Secondo le indagini dei militari dell'Arma, il 78enne, che soffrirebbe del Morbo di Alzheimer, era compagno di stanza della vittima, con la quale più volte aveva avuto delle liti sulla 'convivenza' in camera. La notte scorsa, il 78enne avrebbe preso dal letto, dove era disteso, il novantenne e lo avrebbe lanciato dal balcone del primo piano dello stabile che ospita la casa di riposo.
L'uomo ha fatto un 'volo' di 4-5 metri prima di schiantarsi a terra. Trasportato in ospedale, è morto poco dopo il ricovero. La Procura di Caltagirone ha disposto gli arresti in una struttura medica per Calderaro, allo stato accusato di omicidio volontario, e accertamenti sui sistemi di sicurezza della casa di cura. Le indagini dei carabinieri sono coordinate dal procuratore capo Francesco Paolo Giordano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati