48 anni fa la strage di Ciaculli, cerimonia a Palermo

PALERMO. Oggi ricorre L'anniversario NUMERO 48 della "strage di Ciaculli", una delle più sanguinose ad opera di Cosa nostra, avvenuta nel corso della prima guerra di mafia: una Giulietta Alfa Romeo imbottita di tritolo e parcheggiata nei pressi dell'abitazione di un parente del boss Salvatore Greco, esplose provocando la morte di sette tra carabinieri, poliziotti e artificieri. Nell'esplosione in contrada Ciaculli rimasero uccisi il tenente dell'Arma Mario malausa, maresciallo capo Calogero Vaccaro, i carabinieri Eugenio Altomare e Marino Fardelli, il maresciallo di pubblica sicurezza Silvio Corrao, il maresciallo dell'Esercito Pasquale Nuccio e il soldato Giorgio Ciacci. In una cerimonia commemorativa sono state deposte corone al cippo eretto in memoria dei caduti. All'iniziativa hanno partecipato i familiari delle vittime e le più alte cariche civili e militari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati