Palermo, muore dopo caduta in ospedale: indagati medici e infermieri

A dare input all'indagine è stata la denuncia dei familiari del paziente deceduto: Attilio Stellino, 65 anni. L'uomo, ricoverato nel reparto di Cardiologia di villa Sofia, dopo avere chiamato gli infermieri perché in preda a un malore, si sarebbe alzato dalla sedia cadendo per terra e battendo la testa

PALERMO. Il pm Lia Sava ha iscritto nel registro degli indagati, ipotizzando il reato di omicidio colposo, cinque medici e cinque infermieri nell'ambito dell'inchiesta sulla morte di un anziano di Palermo, avvenuta lunedì nell'ospedale di Villa Sofia.     A dare input all'indagine è stata la denuncia dei familiari del paziente deceduto: Attilio Stellino, 65 anni. L'uomo, ricoverato nel reparto di Cardiologia, dopo avere chiamato gli infermieri perché in preda a un malore, si sarebbe alzato dalla sedia cadendo per terra e battendo la testa. L'episodio risale all'8 giugno: la morte del paziente, poi operato per la riduzione dell'ematoma che secondo i familiari sarebbe stato causato dalla caduta, è avvenuta 19 giorni dopo.     L'iscrizione dei medici e degli infermieri nel registro degli indagati è un atto dovuto per consentire agli indagati di nominare consulenti che assistano all'autopsia. L'incarico per l'esame sarà conferito venerdì.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati