Strage di Ustica, Napolitano: "Rimuovere ambiguità e ombre"

Il presidente della Repubblica nella ricorrenza del trentunesimo anniversario del disastro: "Ogni sforzo deve essere compiuto, anche sul piano internazionale, per giungere finalmente alle conclusioni". Schifani: "Episodio oscuro che pretende chiarezza"

ROMA. Sulla vicenda di Ustica "ogni sforzo deve essere compiuto, anche sul piano internazionale, per giungere finalmente a conclusioni che rimuovano le ambiguità, i dubbi e le ombre che ancora oggi circondano quel tragico fatto". Lo afferma il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che, nella ricorrenza del trentunesimo anniversario del disastro di Ustica, ha inviato un messaggio alla Presidente dell'Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, Daria Bonfietti, rinnovando "ai famigliari delle vittime di quella terribile notte, la sua affettuosa e solidale vicinanza". "L'iter tormentoso di lunghe inchieste e l'amara constatazione che le investigazioni svolte e i processi celebrati - scrive il capo dello Stato - non hanno consentito la esauriente ricostruzione della dinamica dell'evento e la individuazione dei responsabili non debbono far venir meno l'impegno convinto di tutte le istituzioni nel sostenere le indagini tuttora in corso. La scelta dell'Associazione di celebrare l'anniversario attraverso un percorso artistico nello spazio antistante il 'Museo della Memoria' contribuirà ad accrescere la partecipazione collettiva al ricordo di una tragedia che resta viva nella coscienza dell'intero Paese e che esige una valida e adeguata risposta di verità e giustizia", conclude il presidente della Repubblica.


Il presidente del Senato, Renato Schifani, nel messaggio in occasione del 31/o Anniversario della Strage di Ustica, ha detto: "Anche quest'anno desidero rinnovare la vicinanza, mia personale e di tutti i colleghi Senatori, alle famiglie colpite, insieme al profondo cordoglio per quanti persero la vita nel disastro aereo. Non potremo mai dimenticare lo sgomento di quella notte. Per questo le Istituzioni e la società civile hanno il dovere di essere al fianco di chi è stato colpito da questa assurda tragedia e pretendere che sia fatta chiarezza su uno degli episodi più terribili e ancora oscuri della storia recente del nostro Paese".  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati