Continua lo sciame sismico nel Messinese

Un terremoto di magnitudo 2.1 è stato registrato nella notte, diciassette minuti dopo le due. Il sisma si è verificato ad una profondità di 9 chilometri, con epicentro tra Mirto, Longi e Castell'Umberto

MESSINA. Non si ferma lo sciame sismico che da ieri interessa la costa siciliana settentrionale, in particolare la provincia di Messina. Un terremoto di magnitudo 2.1 è stato registrato nella notte, diciassette minuti dopo le due. Il sisma si è verificato ad una profondità di 9 chilometri, con epicentro tra Mirto, Longi e Castell'Umberto.
La notte del 24 era stata avvertita la prima scossa lungo la dorsale tirrenica tra Torrenova e Naso. Il sisma si è verificato due minuti dopo la mezzanotte cono magnitudo 4.1 della scala Richter. Altre scosse sono state rilevate nella stessa zona alle 2.46 con magnitudo 2.6, alle 6.05 con magnitudo nuovamente 2.6, e alle 7.35 con magnitudo 2. Dall'istituto Ingv di Catania fanno sapere che si tratta di normali scosse di assestamento e che comunque non ci sono stati danni a cose e persone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati