Palermo-Agrigento, arriva il telelaser

Per combattare l'imprudenza degli automobilisti e dare un taglio ai frequenti incidenti mortali, la Polstrada ha deciso di aggiungere un nuovo strumento di rilevazione insieme ai 4 autovelox già installati sulla Statale 189

PALERMO. Sono in arrivo nuovi potenziamenti restrittivi "anti-velocità" sulla famigerata "strada della morte": la Palermo-Agrigento, che solo negli ultimi dieci giorni ha già contato due morti e undici feriti. La Polizia stradale di Lercara Friddi, infatti, ha pronto un nuovo strumento di rilevazione che si va ad aggiungere ai quattro autovelox già installati nei mesi scorsi sulla statale 189. Si tratta del telelaser mobile, uno strumento già usato nei servizi della Polstrada per la rilevazione a distanza della velocità.
Il telelaser, utilizzato sulle bretelle viarie 189 e 121 e sulle strade statali della provincia, verrà puntato dall'agente sui veicoli "sospetti" permettendogi di verificarne la velocità fino a 800 metri di distanza. L'andatura dell'auto verrà subito visualizzata su un display che da al trasgressore la possibilità di prendere immediatamente visione dell'illecito.
"Siamo di fronte ad un fenomeno legato principalmente all'imprudenza umana e all'alta velocità che deve essere subito fermato", ha spiegato il comandante del distretto della Polizia Stradale di Lercara Friddi, Gioacchino Seidita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati