Sicilia, Società

Maturità, latino e matematica per il secondo scritto

Seneca è l'autore proposto ai maturandi per la versione di latino nel liceo classico. Prova in tre parti per la matematica allo scientifico. Studi di funzioni e un questionario che copre un po' tutto il programma dell'ultimo anno

ROMA. E' Seneca l'autore proposto ai maturandi per la versione di latino nel liceo classico. Il brano proposto è Lettera a Lucilio, lettera 74. Prova in tre parti per lo scritto di matematica allo scientifico. Le prime due sono studi di funzioni, la terza è un questionario che copre un po' tutto il programma dell'ultimo anno di studi. I siti degli studenti si sono subito scatenati nel fornire tracce (anche con foto, per gli scritti di matematica) e soluzioni sulle prove di stamani.
Dal forum di www.studenti.it le prime indiscrezioni, alle ore 8.25, già parlavano di Seneca. E Skuola.net ha già pronta, anche se non l'ha ancora pubblicata, la traduzione del testo latino di Seneca "Il vero bene è la virtù", lettera a Lucilio, proposta al classico. Sempre Skuola.net alle 8:31 e alle 8.39 aveva due segnalazioni, ricevute per mail, che rivelano attraverso foto le tracce del liceo scientifico tradizionale. Secondo il portale
studentesco i due problemi dello scientifico tradizionale sono, sostanzialmente, richieste di pura analisi: Studi di funzione, calcolo di massimi e minimi, integrali. Tuttavia nel secondo problema - fanno notare i responsabili del sito - è presente una richiesta di calcolo numerico che, a loro parere, risulta "fuori" dallo standard delle richieste per questa scuola. Allo stesso tempo, i quesiti, come sempre, spaziano su richieste di ogni tipo, dall'algebra, alla geometria, alla analisi. Non mancano richieste di carattere "storico" per quelle dello scientifico tecnologico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati