Sanità, assegnati i budget per case di cura e convenzionati

A firmare i decreti l'assessore regionale per la Salute, Massimo Russo. Previsto un aumento del 3.2%. Stanziati per le strutture private quasi 462 milioni di euro

PALERMO. L'assessore regionale per la Salute, Massimo Russo, ha firmato i decreti relativi l'assegnazione del budget 2011 per le case di cura accreditate di alta e media specialità e per le strutture private accreditate per l'attività specialistica ambulatoriale esterna.    In entrambi i casi è previsto un aumento rispetto all'anno precedente pari al 3,2%. Una delle principali novità è che una quota percentuale di incremento è legata all'Istat e alle previsioni contenute nel Programma Operativo 2010-2012 e può essere applicata sul budget delle singole strutture in misura differenziata, a seconda della maggiore qualità delle prestazioni erogate ai pazienti con l'obiettivo di ridurre le prestazioni inappropriate.    


Un'altra quota di incremento sarà destinata alle strutture che nel 2011 saranno in linea con i modelli organizzativi, procedure e modalità di controllo previsti dal decreto legislativo che disciplina la responsabilità per gli illeciti amministrativi. Nei singoli contratti, inoltre, è previsto l'obbligo della tracciabilità dei flussi finanziari attraverso transazioni bancarie o postali; di denuncia di illecite richieste di denaro o di altra prestazione, minacce estorsive e usurarie e una valutazione delle pendenze giudiziarie del personale.    


Per le case di cure il budget complessivo ammonta a 461,975 milioni di euro. Ad Agrigento 12.592.000, a Caltanissetta 14.698.000; a Catania 138.255.000; a Messina 72.056.000; a Palermo 101.815.000; a Ragusa 7.744.000;a Siracusa 36.347.000; a Trapani 15.590.000 a cui vanno aggiunti i budget per l'alta specialità a favore di Humanitas 13.946.000, La Maddalena 25.198.000 e Villa Eleonora 23.734.000.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati