Lirio Abbate sul caso Bisignani: minacce in stile mafioso

PALERMO. "Minacce in puro stile mafioso": così commenta Lirio Abbate, inviato dell'Espresso, il contenuto di un'intercettazione compresa nei faldoni dell'inchiesta P4 in cui si fa riferimento ad un suo articolo pubblicato dall'Espresso nel febbraio del 2010, del quale Marco Simeon, direttore delle relazioni istituzionali della Rai, si lamenta con Luigi  Bisignani perché "...nessuno l'ha accorciato". "Nessuna meraviglia - dice Abbate - è  ovvio che scrivere e parlare di mafia e scrivere e parlare della melma che si aggira attorno a più o meno oscuri centri di potere che determinano affari e carriere è come toccare alla fine la stessa cosa. Ed i metodi per cercare di intimidire, frenare, bloccare sono gli stessi. Cioé metodi mafiosi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati