Lombardo: formare governo di unità nazionale per superare la crisi

Lo scrive il presidente della Regiona siciliana, riferendosi al discorso di Bossi a Pontida. "Se la Lega non ha detto sciocchezze non c'é dubbio che questo governo tra qualche giorno cadrà"

PALERMO. “Se la Lega non ha detto sciocchezze non c'é dubbio che questo governo tra qualche giorno cadrà perché non si potrà consentire il lusso di portare a Milano o a Monza nessun ministero”. Lo scrive il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo.
“Allora si dia luogo ad un governo di unità nazionale che ci faccia superare questo momento di grande crisi e corregga - aggiunge - uno dei difetti di questa finta democrazia, cioè la legge elettorale, introducendo un sistema proporzionale con tutti i correttivi per salvaguardare la stabilità e garantendo ai cittadini di scegliersi i parlamentari che finalmente riprenderanno a servire il proprio popolo piuttosto che i capi che li designano nelle varie liste”. “Con questo governo di salute pubblica, di unità nazionale e di risanamento economico e morale del nostro paese, - osserva - quando avrà esaurito la sua funzione, si potrà andare al confronto elettorale”. “Questa è la mia lettura di quanto è successo a Pontida: l'anticamera della caduta del governo. - afferma – Prepariamoci non ad andare a votare domani mattina con questa situazione economica drammatica, con un debito pubblico incontrollabile, con una crescita industriale inesistente, con un bipolarismo antidemocratico ma andiamo incontro ad un governo di grande sintesi che porti al superamento di questa condizione. Non abbiamo alternative a questo sbocco”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati